Tangente di Nomos Glashütte con datario reinventato | MondorologioTangente di Nomos Glashütte con datario reinventato | Mondorologio

TANGENTE NEOMATIK 41 UPDATE

NOMOS E LA CITTA DI GLASHÜTTE

Quando si parla di classe e semplicità in orologeria, Nomos è certamente uno di quei marchi da prendere in seria considerazione. Scuola Bauhaus che riduce ogni traccia di superfluo dalle sue creazioni, la Maison tedesca è famosissima per l’essenzialità dei suoi segnatempo e soprattutto per la manifattura dei propri calibri. Non si può non associare infatti la città di Glashütte con l’alta manifattura orologiera, cittadina che ha dato i natali anche ad altre manifatture molto blasonate, come A.Lange & Sohne e Glashütte Original.

L’orologio oggetto di questo articolo è il Tangente Neomatik 41 la cui particolarità è quella relativa alla data, visibile attraverso una forma visiva rinnovata.

Tangente bianco pelle
Tangente Bianco acciaio
Tangente nero pelle
Tangente nero acciaio

LE CARATTERISTICHE DEL TANGENTE

La sua cassa abbraccia le classiche forme semplici del Bauhaus, rotonda e perfettamente lucida ma con le anse ricurve ma spigolose, caratteristica che accresce la percezione visiva dell’orologio sul polso; effettivamente stiamo parlando di un diametro di 40,5 mm con uno spessore incredibile di soli 7,80 mm, misure che ne fanno il pezzo perfetto da indossare in contesti formali anche se il suo design non esclude l’abbigliamento casual.

Nomos
Nomos 2

La sua lunetta richiama la lavorazione della cassa, lucida, e racchiude al suo interno un vetro zaffiro con trattamento antiriflesso. Lo stesso vetro è utilizzato anche per il fondello, dettaglio non sempre scontato, circondato da una cornice in acciaio che riporta le informazioni strettamente essenziali dell’orologio, come l’impermeabilità di cinque atmosfere e il suo nome, Tangente.

Fondello tangente
Fianco Nomos

La caratteristica che da l’attributo di “Update” è la configurazione del suo quadrante disponibile in due varianti, quella bianca placcata argento o nera rivestita di rutenio. La particolarità, infatti, è evidenziata dal datario esterno, visibile attraverso due punti allungati rossi che evidenziano il numero corrispondente del giorno.

Il resto del quadrante non è altro che l’esaltazione del Bauhaus allo stato puro; essenzialità fatta di indici a bastone stampati alternati da numeri arabi a intervalli di cinque minuti, interrotti da altri indici a bastone più piccoli che determinano i minuti.

Anche le sfere, ossidate nere, sono a bastone e gli unici elementi che riempiono un quadrante altrimenti abbastanza spoglio sono le scritte del marchio Nomos Glashütte e il contatore dei piccoli secondi a ore sei.

Quadrante Tangente
Quadrante Tangente 2

Completa il quadro la doppia possibilità del cinturino, disponibile in acciaio dal design vintage oppure in pelle shell cordovan di Horween con fibbia ad ardiglione in acciaio.

IL MOVIMENTO

Calibro DUW 6101

Ad animare e scandire il tempo del Tangente Neomatik 41 troviamo il calibro di manifattura Nomos DUW6101 automatico e incredibilmente sottile con soli 3,6 mm di spessore ma particolarmente largo per accogliere un datario riprogettato con correzione bidirezionale.

Il movimento in questione conta un totale di 27 rubini ed ha una frquenza di 28.800 alternanze orarie con una riserva di carica di 42 ore.

Le finiture sono di pregio, platina a tre quarti con il ponte del bilanciere fissato con viti su entrambi i lati e spirale blu; infine, lavorato a Côtes de Genève e perlage con viti azzurrate. Non manca anche il rotore personalizzato dalle incisioni in rilievo della Maison placcate in oro.

CONCLUSIONI

Tanti appassionati trovano non molto interessanti gli orologi di Nomos forse per la loro semplicità che per me significa eleganza assoluta e soprattutto carattere; si, perché parliamo di una Casa che ha saputo svilupparsi in maniera indipendente e che porta avanti la tradizione orologiera della città in cui ha sede.

Inoltre, lo stile essenziale dei loro design fa si che l’attenzione venga soprattutto concentrata sulla tecnica dei loro movimenti in-house. Gli arricchimenti stilistici, come il nuovo datario del Tangente Neomatik 41, fanno sicuramente intendere come la mentalità di Nomos sia aperta a nuove forme di design pur mantenendo la sua anima.

Sicuramente il prezzo di questo orologio non è alla portata di tutti perché sono necessari 3.200 euro ma ritengo sia perfettamente in linea con quanto offerto, considerando anche la manifattura e la caratteristica di azienda indipendente.

FOTOGALLERY