MÜHLE GLASHÜTTE PROMARE GO: IL DIVER GENTILE

Mühle Glashütte ProMare Go

Chi l’ha detto che i divers hanno tutti dimensioni elevate?

L’eccezione esiste e si chiama ProMare Go, il diver “gentile” dalle dimensioni contenute di casa Mühle Glashütte.

Cinque generazioni di orologiai, una città simbolo dell’orologeria d’eccellenza, caratteristiche che hanno fatto sì che questo bel pezzo di orologeria tedesca nascesse. L’azienda è famosa per la realizzazione di strumentazioni nautiche e quali tipologie di orologi, se non i dive watches, strizzano l’occhio all’ambiente marino?

In particolare, in questo modello, troviamo che il nome scelto sia azzeccatissimo; ProMare, ovvero “per il mare”…ma con qualche remora.

I DETTAGLI DELL’OROLOGIO

Mix perfetto di satinato e lucido sui biselli per la cassa in acciaio da 42 mm di diametro e solo 12,2 mm di spessore con forme sinuose, tondeggianti sui fianchi, che si interrompono sulla spigolosità, leggermente smussata, delle spallette proteggi corona. Sporgono in maniera vistosa le anse dai finali spigolosi, dritti e anch’essi leggermente smussati sul finale, formando un lug to lug di circa 50 mm. Grazie soprattutto allo spessore abbastanza sottile, questo orologio si presta molto bene come segnatempo da attività outdoor.

Dalla cassa si eleva la ghiera bicolore in due tonalità di blu, molto sottile e bidirezionale, dotata di 60 scatti; sono queste due ultime caratteristiche che mi trovano dubbioso sul considerarlo un vero e proprio diver. Su un dive watch mi aspetterei una ghiera a 120 scatti e unidirezionale.

Potremmo dire che ha l’aspetto di un diver con caratteristiche per altri sport outdoor.

Fondello Mühle Glashütte ProMare Go

Il vetro invece è una vera chicca, zaffiro leggermente bombato con doppio antiriflesso e spesso ben 2,5 mm per garantire un’ottima impermeabilità di 30 atmosfere; questa assicurata anche da un’affidabile corona a vite con logo della Maison in rilievo.

corona Mühle Glashütte ProMare Go

Il fondello è a vista con vetro zaffiro e avvitato.

IL QUADRANTE

Abbastanza scarno il quadrante di questo orologio, in perfetto stile tedesco, semplice; a mio avviso sembra quasi vuoto, soprattutto sulla zona a ore 6 dove c’è scritto solo “30 ATM”. Molto leggibile nel suo colore di un blu profondo, come a voler enfatizzare la profondità del mare, ha gli indici applicati con lavorazione lucida e riempiti di Super-Luminova che insistono sul rehaut in bianco. Anche le sfere a bastone hanno una lavorazione lucida con riempimento in Super-Luminova; unica perplessità potrei riscontrarla nella lancetta dei secondi che ha la parte centrale caratterizzata da lucidatura e presenta un finale dal colore azzurro, secondo me di non immediata lettura.

quadrante Mühle Glashütte ProMare Go

La finestrella data è a ore 3 con numero in bianco mentre a ore 12 troviamo il logo stampato del marchio. Un quadrante senza infamia e senza lode, pulito sì ma un po’ scarno secondo me.

Una particolarità l’ho riscontrata, il triangolo in stile flieger con i due punti a ore 12.

IL CINTURINO

Molto particolare il cinturino; è un “ibrido” in gomma con rivestimento in pelle impermeabile. Ha le impunture di colore blu che richiamano quello di base dell’orologio e una texture molto simile alla lavorazione dei cinturini in canvas. Fibbia ad ardiglione classica in acciaio con il logo inciso della casa.

Fibbia Mühle Glashütte ProMare Go

IL MOVIMENTO “RIVISITATO” 

Regolatore a collo di picchio

Il cuore del ProMare Go è un calibro Sellita SW200-1 con diverse rivisitazioni, come nel caso del sistema di regolazione del bilancierea collo di picchio”, una sorta di molla che tiene la racchetta e che viene regolata attraverso una vite; un brevetto della stessa Maison Mühle Glashütte che, a differenza della regolazione “a collo di cigno”, spinge anche verso il basso sul ponte del bilanciere. Tutto questo, oltre che garantire la regolazione del movimento, assicura la resistenza agli urti.

regolatore a collo di picchio

Altra rivisitazione del Sellita è la presenza del rotore personalizzato e la finitura dei ponti a perlage con viti azzurrate.

Le caratteristiche del movimento, come già descritto in un altro articolo precedente, sono: fermo macchina, 28.800 A/h, 26 rubini e una riserva di carica di 38 ore.

Un movimento utilizzato in larga scala e ormai famoso per l’affidabilità.

CONCLUSIONI

Un quasi diver dalle misure contenute ma dal prezzo di listino 1890€, un po’ tanto; anche se il suo costo potrebbe essere giustificato dalla presenza di un elemento del movimento con proprio brevetto.

Alcuni dettagli potrebbero essere rivisti come la ghiera bidirezionale a 60 scatti (sarebbe stata meglio unidirezionale a 120 scatti), la sfera dei secondi che risulta poco visibile e un quadrante che avrei abbellito un po’ con alcuni accorgimenti di maggior pregio. Dettagli che apprezzo davvero molto sono: il cinturino di alta qualità e la lavorazione della cassa che da un senso di robustezza all’orologio. Forse si, il prezzo è leggermente alto ma navigando per la rete si riescono a trovare offerte un po’ più accessibili nell’ordine dei 1500€.

Mühle Glashütte ProMare Go

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>