Movimento ETA 2824-2, uno dei più conosciuti al mondo

IL CALIBRO

Movimento ETA 2824-2

Il movimento ETA 2824-2 è uno dei movimenti più diffusi prodotti da ETA SA Manufacture Horlogère Suisse, società del gruppo Swatch.

Diffuso negli anni ’70 soprattutto grazie alla rivoluzione del quarzo che mise alle strette diverse case orologiere anche di alto livello, questo movimento trova la sua origine dal movimento Eterna 1427.

E’ sicuramente il movimento più diffuso negli orologi e molto spesso anche movimenti di manifattura propria di case orologiere si basano sui movimenti ETA. Tuttavia da qualche anno ETA (Swacth Group) ha deciso di tagliare le forniture a terze parti e quindi molte maison stanno ripiegando su quello che è definito il clone svizzero dell’ETA 2824-2 ovvero il Sellita SW200. Ovviamente i movimenti ETA sono presenti sulla quasi totalità dei brand appartenenti a Swatch Group: Longines, Hamilton, Rado, Mido, Tissot ecc…

Esistono diversi gradi di accuratezza di questo movimento:

Standard: regolato su 2 posizioni e scarto da +/- 12 sec. a +/- 30 sec. al giorno

Élaboré: regolato su 3 posizioni e scarto da +/- 7 sec. a +/- 20 sec. al giorno    

Top: regolato su 5 posizioni e scarto da +/- 4 sec. a +/- 15 sec. al giorno

Non manca ovviamente il grado di accuratezza Chronometre certificata COSC con uno scarto da -4 a+6 sec. al giorno.

disegni Movimento ETA 2824-2

CARATTERISTICHE TECNICHE

Il movimento ETA 2824-2 è uno dei movimenti più affidabili, longevi e apprezzati dagli appassionati di orologi.

Passando alle caratteristiche tecniche il movimento ETA 2824-2 ha un diametro di 25,60mm e uno spessore di 4,60mm, angolo di alzamento di 50°, 25 rubini e 28.800 A/h (4Hz) con una riserva di carica di 38h.

Presenta il fermo macchina e l’antiurto di tipo INCABLOC; inoltre presenta il sistema ETACHRON per consentire di lavorare sulla spirale senza danneggiare le proprietà elastiche in caso di revisione.

front Movimento ETA 2824-2

IL POWERMATIC 80

Dalla collaborazione con Tissot, il movimento ETA 2824-2 viene preso come base per la realizzazione del movimento Powermatic 80 che modificando il bilanciere abbassandolo a 21.600 A/h riesce appunto a raggiungere una riserva di carica di 80h. Tuttavia vengono modificati anche gli elementi dello scappamento realizzati in materiale sintetico; in questa modifica il numero dei rubini scende a 23 anche se ci sono versioni di Powermatic 80 con scappamento standard e 25 rubini. Nello specifico i movimenti contrassegnati dalla serie ETA C07.1XX hanno lo scappamento in materiale sintetico, quelli contrassegnati dalla serie ETA C07.6XX hanno scappamento standard e infine quelli contrassegnati dalla serie ETA C07.8XX hanno la spirale in silicio.

Lascia un commento