STELLE E METEORE

Cosa sono questi microbrands che popolano il mercato dell’orologeria? Cerchiamo di dare una spiegazione.

Sono una categoria di aziende nate da poco e perlopiù con nessuna storia alle spalle; marchi giovani, dinamici e con una collezione spesso esigua.

Iniziano la propria attività orologiera spesso con campagne di crowdfunding, alla ricerca di fondi per la realizzazione dei propri prodotti su scala più ampia, seppur modesta, paragonata a quella di aziende ormai affermate in questo campo. 

Un’altra variabile comune tra queste compagnie è la presenza massiva sui social networks alla ricerca di una platea di futuri acquirenti dei propri prodotti, molto spesso sostenuta da influencer e gente dello spettacolo.

Difficilmente producono i loro movimenti in-house e per questo si rivolgono a terzi per la fornitura dei movimenti a corredo dei propri orologi.

CHI SONO I MICROBRANDS?

Di certo non si può dire che i prodotti nati per mano dei microbrands siano di pessima qualità o di livello inferiore ad altri marchi; come per tutte le aziende, esistono imprese note per la dedizione e la cura dei propri orologi e altre che invece mirano solo all’effimero lucro da toccata e fuga.

Il settore dell’orologeria è pieno di marchi nuovi e sarebbe impossibile elencarli uno a uno; ne nascono a decine ogni giorno nel mondo. Molti di questi sanno farsi apprezzare e rimangono a lungo nel mercato, altri addirittura si elevano a ranghi superiori mentre una buona fetta cade nell’oblio, spesso non riuscendo nemmeno ad avviare quella produzione tanto reclamata nelle piattaforme di crowdfunding.

Uno dei nomi di punta, che da anatra diventa cigno, è senza dubbio Christopher Ward, realtà nata nel 2004 con lo scopo di rendere accessibile l’alta orologeria. Sono bastati due modelli e una pubblicità sul quotidiano The Independent per farsi conoscere al grande pubblico e il resto è storia. L’azienda adesso produce una grande quantità di modelli di orologi e l’unica cosa che potrebbe accomunare Christopher Ward ai microbrands è solo l’esclusiva presenza online nella vendita attraverso il proprio sito web.

Il grande salto compiuto dall’azienda consiste nella proposta di orologi di alto livello a prezzi equi; parliamo di prodotti dotati di movimenti quali Sellita SW200, SW330, calibri in-house o complicazioni come il GMT.

IN ITALIA

Spostandoci in Italia, non si possono non citare marchi come Meccaniche Veneziane o D1 Milano. Il primo, più del secondo, impegnato nella realizzazione di un brand che vuole pian piano staccarsi dall’idea di essere considerato micro. Infatti, se D1 Milano, offre diversi prodotti ma con uno stile unico (un design di evidente ispirazione Gérald Genta), Meccaniche Veneziane ha già all’attivo diversi modelli di orologi con caratteristiche distinte. 

Microbrands Meccaniche veneziane
Meccaniche Veneziane

Cosi, se da un lato D1 Milano ha in portfolio un unico modello in tutte le salse e tra gli automatici può vantare solo equipaggiamenti Seiko NH35, dall’altro Meccaniche Veneziane può celebrare almeno un prodotto con complicazioni più pregiate e un Sellita SW330. Ovviamente ancora di strada da fare ce n’è, ma entrambi si stanno muovendo su quella giusta, avendo creato una rete vendita che prescinde dai propri siti web.

Microbrands D1 Milano
D1 Milano

In Italia ci sono diverse realtà appartenenti a questa categoria e a seguire ne citeremo solo alcune.

MICROBRANDS DEGNI DI NOTA

Come detto in apertura, il mondo dei microbrands è sterminato e sempre in continua evoluzione e sarebbe impossibile elencarli tutti (anche se proverò a dedicare un paragrafo intero a questo).

Tra tutti, mi sento di citare senza dubbio alcuni marchi che per caratteristiche offrono una buona qualità.

I MARCHI FUORI UE

GRUPPO GAMMA, nata nel 2013 con base a Singapore. Nonostante i diametri importanti, i loro orologi montano dei movimenti ETA 2824. Inoltre è proprietaria di un altro marchio con all’attivo un solo modello, Venturo Watch.

BOLDR SUPPLY CO., anche questa con base a Singapore e Malesia, iniziò il proprio percorso grazie al crowdfunding su Kickstarter e conta all’attivo diversi modelli equipaggiati con calibri di ottima qualità come Sellita SW200, ETA 2893 ecc… Non mancano i movimenti al quarzo e propongono prezzi che abbracciano tutti i portafogli (davvero interessante il prezzo di circa 800$ per un GMT).

Microbrands Boldr
Boldr Supply Co.

DIRENZO WATCHES, fondata nel 2016, per i propri design si ispira al mondo delle auto e degli aerei. Ha nella propria collezione solo due modelli e uno in aggiunta in pre-ordine. Quest’ultimo dovrebbe montare un Sellita SW200-1 elaboré con incabloc, scelta interessante se si considera il prezzo di circa 600$. Pochi orologi ma buoni.

Microbrands Direnzo
Direnzo Watches

ZELOS WATCHES, fondata nel 2014 e come per Boldr, finanziata grazie a una campagna su Kickstarter. Anche questa con base a Singapore, può vantare un’ampia collezione con caratteristiche e funzioni eterogenee e gode di una grande offerta di movimenti incassati come Miyota, ETA. Gran parte dei suoi modelli appartengono alla famiglia dei divers.

UNDONE, azienda del 2014 con base a Hong Kong. Il suo punto di forza è la possibilità di poter personalizzare l’orologio che si intende acquistare, modificando ghiera, quadrante, sfere e cinturino. La collezione consta di quattro modelli, due al quarzo (movimento VH61) e due meccanici (movimento NH35).

I MARCHI IN UE

FARER, marchio inglese nato nel 2015 che prende ispirazione nei suoi design dalle spedizioni, dallo spirito avventuriero dei viaggi. Ampio catalogo di modelli con calibri di alto livello, molti dei quali TOP Grade, grande cura nei dettagli dei suoi quadranti e prezzi sicuramente in linea con quanto offerto. Non mi sorprenderei della possibilità che abbandoni la sua impostazione di microbrand per diventare un marchio affermato nel mondo dell’orologeria.

UNIMATIC, brand italiano nato nel 2015 da due designer industriali, Giovanni Moro e Simone Nunziato. Producono orologi, per lo più in serie limitate, dotati di movimento NH35.

Nonostante la semplicità e pulizia dei modelli, caratteristiche sempre apprezzabili, i loro prezzi risultano essere un po’ alti per ciò che rappresenta il cuore dei loro orologi, ovvero il movimento.

Microbrands Unimatic
Unimatic

BALTIC WATCHES, fondata nel 2017 in Francia, dotano prevalentemente i loro orologi di movimenti giapponesi Miyota e cinesi Seagull. Tre i modelli disponibili in diverse versioni, un diver, un chrono e un dress watch. Anche se il design possa essere considerato un loro pezzo forte, trovo i loro prezzi un po’ alti per giustificare i loro movimenti.

LAMBERTI OROLOGIAI, altro marchio nel panorama italiano, affida la vendita dei propri orologi al web. Azienda che vanta un’arte che si tramanda da generazioni (la sua storia inizia nel 1937), propone in vendita un buon bagaglio di modelli con calibri swiss made, anche di pregio, come l’ETA 7750 Valjoux. Segnatempo dal design un po’ più classico ma venduti a un prezzo che rispecchia il loro valore reale.

ELENCO DI ALTRI MICROBRANDS

Data l’impossibilità di elencare il vasto numero di marchi appartenenti a questa categoria in modo completo, mi limiterò a citare tutti quelli di mia conoscenza e linkarli affinché possiate anche voi scoprire l’affascinante universo degli orologi popolato da questo particolare settore dell’orologeria.

ELENCO

Celeste Watch Company, Draken Watch, Pelton, Heitis Watch, Halios, Monta, Iconic Timepiece, Magrette Timepiece, Raven Watches, Aevig, Weiss Watch, Norqain, Nodus watches, Manufaktur Waldhoff, Christophe Claret, Fonderia Lab, TFP Watch e tanti ma tanti altri ancora.

2 thoughts on “Microbrands: Stelle o Meteore dell’orologeria?

  1. Salve, avete scritto giustamente che non è possibile commentare tutti i microbrands, però non trovo nominato il Code41 ,è una svista oppure non ritenete valido questo micro brand?
    Sergio

    • Ciao Sergio,
      non l’ho citato semplicemente perchè ce ne sono molti altri…nascono microbrands ogni 10 minuti.
      Per quanto riguarda la qalità non metto in dubbio che siano prodotti validi anche se alcuni non mi sembrano in linea con i prezzi (tipo movimenti Myiota serie 8000 venduti a cifre secondo me troppo esagerate).
      Magari farò una terza parte sui microbrands.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>