FASI LUNARI E TOURBILLON

Il primo orologio nella leggendaria storia della Maison a combinare nello stesso tempo fasi lunari e tourbillon. Le particolari doti tecniche non si esauriscono qui ma continuano con l’iconica data a lancetta saltante.

Jaeger-LeCoultre non è nuova per i suoi orologi con tourbillon; il primo esemplare nasce nel 1946 con il calibro 170 e quello da polso nel 1993 all’interno di un Reverso con il calibro 828.

Ma il tourbillon di questa nuova creazione è una evoluzione di quello nato nel 2009, il calibro 978 che equipaggerà gli orologi con questa complicazione. Per il Master Ultra Thin, gli ingegneri della Maison hanno sfruttato questo movimento al quale hanno aggiunto l’indicatore delle fasi lunari e la data a lancetta saltante; da qui nasce il calibro 983.

IL MASTER ULTRA THIN TOURBILLON MOON

Master Ultra Thin Tourbillon Moon

Cassa preziosa interamente lucida con anse smussate, in oro “Le Grand Rose”, lega proprietaria della Maison, caratterizzata da straordinaria lucentezza e intensità di colore e con una leggera aggiunta di palladio, ha una notevole resistenza allo scolorimento nel tempo; le sue dimensioni sono di 41,50 mm di diametro e 12,10 mm di spessore.

Master Ultra Thin Tourbillon Moon

La maestosità dell’orologio si riflette anche su un fondello a vista, scelta studiata per dare un’ottima visibilità al movimento, bellezza da ammirare alla pari del quadrante. Solo 5 bar la sua impermeabilità, più che sufficienti per un orologio di questa categoria.

Master Ultra Thin Tourbillon Moon

Completa un ottimo cinturino in pelle con stampa cocco e chiusura con doppia deployante.

IL QUADRANTE

quadrante Master Ultra Thin Tourbillon Moon

Di un colore bianco opaco, fa esaltare senza dubbio le fasi lunari e il tourbillon, posizionati rispettivamente nella parte alta e in quella bassa.

Il caratteristico sotto-quadrante della complicazione astronomica si presenta di un blu intenso coperto di stelle a fare da sfondo a un disco dorato lucido; attorno troviamo un anello che descrive le fasi lunari dell’emisfero meridionale applicate sulla sinistra e l’età della luna sulla destra, indicate da una lancetta con doppia estremità.

Sulla parte inferiore troviamo una grande apertura che mostra il tourbillon in titanio, con un ponte in oro rosa lucido che protegge la sua gabbia, compiendo una rivoluzione ogni 60 secondi; il peso complessivo di tutto il meccanismo è di soli 0,3 grammi.

Altro dettaglio di grande tecnica è il datario a lancetta saltante, complicazione a scatto che compie un “salto” di 90° muovendosi rapidamente dal giorno 15 al giorno 16, per non oscurare il tourbillon.

L’eleganza del quadrante è sottolineata dalla presenza delle sfere dauphine e dal design a freccia allungato degli indici applicati in oro sfaccettati. Non mancano inoltre diversi dettagli in rosso per esaltare la leggibilità di alcune funzioni, come il pointer della lancetta data e l’indicazione del trentunesimo giorno.

IL MOVIMENTO

movimento Master Ultra Thin Tourbillon Moon

Derivato dal movimento 978, il nuovo calibro 983 del Master Ultra Thin Tourbillon Moon aggiunge al primo le complicazioni di indicatore delle fasi lunari e data a lancetta saltante.

Realizzato con ben 322 componenti, è un movimento composto da 35 rubini che batte al ritmo di 28.800 alternanze orarie con una riserva di carica di circa 45 ore.

Di alto livello le sue finiture, mostrano un motivo Côtes de Genève che completa il dettaglio soleil delle strisce sulla piastra principale; viti azzurrate, motivi perlage e ponti smussati completano i dettagli insieme a un rotore in oro rosa traforato che mostra il logo JL caratterizzato da una combinazione di superfici lucide e micro-sabbiate.

Oltre a fornire una garanzia di ben otto anni, si fregia della certificazione “1.000 Hours Control”, uno dei protocolli di test più rigidi nell’industria orologiera.

CONCLUSIONI SUL MASTER ULTRA THIN TOURBILLON MOON

89.500 euro, questa è la cifra necessaria per averlo al polso. Nonostante il tourbillon non sia una caratteristica necessaria a favorire un’estrema precisione dell’orologio in tempi moderni è ancora una funzione molto affascinante che interessa diversi appassionati di orologeria.

Jaeger-LeCoultre, in questo senso, non smette d’innovare rimanendo fedele alla tradizione di orologeria di alta gamma, osservando l’evoluzione del tempo su forti radici lunghe 187 anni.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>