IL MARCHIO E I PRODOTTI

Tutti gli appassionati di orologi conoscono senza dubbio il marchio Glycine; brand svizzero di Biel/Bienne nato nel 1914 e adesso in mano al gruppo Invicta.

Le sue collezioni, famosissime tra l’altro, si dividono in Airman e Combat; quest’ultima in Combat Sub e Combat Classic, per distinguere la linea più classica da quella prettamente diver.

Glycine Combat Classic Moonphase

Tra Airman e Combat Sub, la rete è piena di commenti, articoli, video ecc… ma del Combat Classic non si parla spesso e men che mai di un modello che secondo me merita davvero una particolare attenzione, parlo del Combat Classic 40 Moonphase.

CARATTERISTICHE DEL COMBAT CLASSIC

Glycine Combat Classic Moonphase

Come di consueto si presenta con una cassa in acciaio sulla quale spiccano sia la lavorazione satinata che lucida; le sue dimensioni sono di 40 mm di diametro e 12,20 mm di spessore.

Sormontata da una lunetta bombata e lucida, al suo interno racchiude un vetro zaffiro anch’esso bombato con tre strati di trattamento antiriflesso sulla parte interna.

Glycine Combat Classic Moonphase

La particolarità di questo orologio, nonostante lo stile sia prevalentemente dress watch, è la presenza di spallette proteggi corona abbastanza morbide e non troppo invadenti, che regalano una asimmetria tutto sommato piacevole.

La corona, sulla quale spicca in rilievo il logo Glycine, è semplicemente a pressione mentre il fondello è a vite nello stile see-though, ovvero a vista con un vetro minerale. Queste caratteristiche, tuttavia, sono più che sufficienti a garantire una impermeabilità di 5 atmosfere.

Completa un cinturino in pelle di colore nero a stampa coccodrillo con fibbia ad ardiglione in acciaio, personalizzata dalla scritta glycine.

QUADRANTE DELLE FASI LUNARI

Glycine Combat Classic Moonphase

Il quadrante del Combat Classic Moonphase si caratterizza per una certa pulizia, nonostante sia abbondante di elementi.

Eccezion fatta per i modelli con bracciale, disponibili in due misure, da 36 mm o 40 mm, questo con cinturino in pelle è disponibile in quattro colorazioni: argento, grigio, blu o nero.

Il rehaut è stampato con numeri arabi a intervalli di cinque minuti mentre il giro delle ore è formato da indici a bastone con inserto in SuperLuminova; tuttavia non mi convince molto la presenza del giro delle 24 ore in stile field watch che, a mio avviso, cozza un po’ con il design classico di un fasi lunari anche se il nome stesso dell’orologio “Combat” non lascia spazio a interpretazioni.

Infatti, nonostante la complicazione moonphase sia presente sugli orologi dallo stile classico, questa può essere utile anche su orologi adatti a chi pratica quelle attività che richiedono la conoscenza delle fasi lunari, come per esempio tutte quelle attività campestri.

Proprio la finestra delle fasi lunari si colloca sul quadrante a ore 6 proprio sopra la scritta automatic.

A completare il design di questo dial troviamo, oltre alle sfere a bastone argentate con SuperLuminova, l’apertura data a ore 3 e il logo Glycine a ore 12.

IL MOVIMENTO

Tipico di Glycine è rinominare i movimenti con un codice proprietario, infatti l’indicazione data è quella di un calibro GL280.

In sostanza si tratta di un movimento Sellita SW280 (notate l’analogia nel codice?). Movimento svizzero con 26 rubini e 28.800 alternanze orarie con una riserva di carica di circa 38 ore; un po’ come il più famoso e diffuso Sellita SW200 con la sola differenza che in questo SW280, sempre facente parte della famiglia SW200, troviamo presente la complicazione moonphase.

Un movimento affidabilissimo e presente su orologi ben più costosi.

CONCLUSIONI

Quando si parla di Glycine, lo si fa pensando a orologi robusti, di qualità ma soprattutto con un passato da raccontare.

Avere un Combat dall’aspetto classico non dispiace; con caratteristiche da dress watch (cinturino stampa coccodrillo e fasi lunari) e alcuni dettagli da field watch (giro interno delle 24 ore), azzarderei un nuovo termine, ovvero quello di dress-field-watch per descriverne la tipologia.

Le fattezze estetiche e costruttive dell’orologio sono assicurate dall’attenzione che Glycine dedica a tutti i propri orologi e, nonostante si possa tranquillamente parlare di un’azienda di livello medio-alto, i prezzi proposti riflettono molto bene il valore degli orologi. Nel caso del Combat Classic Moonphase, il prezzo di listino è di 1200 CHF (circa 1100 euro al cambio attuale) ma ovviamente non è difficile trovare prezzi molto al di sotto di quello di listino, come nel caso qui di seguito:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>