Frederique Constant rivisita la sua collezione Classics | MondorologioFrederique Constant rivisita la sua collezione Classics | Mondorologio

NUOVA COLLEZIONE CLASSICS

Orologeria classica con sfumature moderne e creative, questo accomuna gli orologi della linea più iconica del marchio svizzero, Classics.

Oltre al principio del rendere il lusso un po’ più accessibile, questa nuova collezione 2021 si contraddistingue per linee più moderne e contemporanee non dimenticando la tradizione che accompagna l’affidabilità della sua meccanica; anche l’occhio vuole la sua parte e per questo l’estetica non è lasciata in secondo piano risultando intramontabile e raffinata.

Tre varianti sono state presentate nella collezione Classics, due quarzi (di cui uno GMT) e un automatico, per un totale di ben undici versioni.

Classics Index Automatic

La sua forma si rinnova con quadranti opachi a tinta unita di colore blu, bianco o nero; un distacco dalle precedenti versioni con finiture guilloché.

Semplicità delle forme è la parola chiave con la cassa in acciaio da 40 mm di diametro dalla silhouette intramontabile (solo una con trattamento PVD oro rosa).

Ciò che esalta la bellezza è la pulizia del quadrante in cui possiamo notare solo degli indici a bastone applicati con trattamento luminescente e le sfere centrali che prendono vigore rispetto alle versioni Classics precedenti, si presentano nella forma di gladio; anche qui è visibile la luminescenza.

Unica nota che riempie il quadrante, visibile attraverso un vetro zaffiro bombato, è la presenza della finestra data con cornice a ore tre insieme alla scritta del marchio alle dodici. 

Trovo molto azzeccata la scelta del fondello a vite chiuso, che non mostra il movimento (anche perché non c’è tanto da mostrare).

Una sola versione mostra il bracciale in acciaio con quadrante blu; le altre hanno invece un cinturino in pelle di vitello con stampa coccodrillo e finitura nubuck con cuciture a contrasto.

Classics Index Automatic 3

Ogni variante è animata dal calibro automatico FC-303 che offre una riserva di carica di 38 ore e un numero di rubini pari a 26 con 28.800 alternanze orarie; in pratica si tratta del semplice Sellita SW200-1.

I prezzi variano da 895 euro per le versioni con cinturino (eccezion fatta per quella PVD oro rosa che ne costa 1095) e 995 euro per la versione con bracciale in acciaio.

Classics Index Automatic 5
Classics Index Automatic 6

Classics Quartz GMT

Anche qui stesse dimensioni da 40 mm di diametro e cassa in acciaio ma oltre a non essere movimentato meccanicamente, troviamo la funzione GMT, molto utile per avere due fusi orari a colpo d’occhio.

A differenza del quadrante dell’automatico, qui la finitura è soleil; il giro delle ore è fatto di indici a bastone con inserti luminescenti e giro interno delle 24 ore con numeri arabi stampati.

Le lancette luminescenti delle ore, dalla forma a gladio, sono completate da un indicatore GMT centrale la cui freccia rossa terminale indica istantaneamente un secondo fuso orario calibrato su 24 ore per garantire una chiara distinzione tra il giorno e la notte in qualsiasi parte mondo.  

A ore tre troviamo la classica finestra della data che completa il quadrante; tutto all’interno di un vetro zaffiro bombato.

Classics Quartz GMT 5
Classics Quartz GMT 6

A un primo modello con quadrante grigio e cinturino in pelle di vitello marrone con finitura in Nabuck, segue un secondo con quadrante e cinturino blu; a completare, una terza versione più sportiva con quadrante nero e bracciale in acciaio.

Ad animare il movimento ci pensa il calibro al quarzo FC-252, con batteria che garantisce una riserva di carica di circa 45 mesi.

Classics Quartz GMT 8
Classics Quartz GMT 7

Dal punto di vista dei prezzi, ci troviamo di fronte a un esborso di 695 euro per le versioni con cinturino in pelle e 795 euro per quella con bracciale in acciaio.

Classics Quartz

Attraverso la cassa in acciaio da 40 mm dotata di quadrante argentato, blu o nero, è possibile apprezzare un’estetica sobria e minimalista che consente di focalizzare lo sguardo sull’essenziale e sulla misurazione del tempo: due lancette per le ore e i minuti e una finestrella della data.

In questo modello Classics Quartz privo di lancetta dei secondi si vuole forse ricondurre l’osservatore meno attento al chiedersi se questo orologio sia un meccanico o un quarzo. Scelta intelligente in questo caso l’assenza della lancetta dei secondi.

Tutti i componenti dell’orologio sono identici alla versione Index Automatic, dal materiale della cassa al suo diametro; dal vetro zaffiro bombato agli indici applicati luminescenti. Le differenze sostanziali stanno nella finitura del quadrante soleil e ovviamente dal movimento al quarzo, il calibro FC-220 con batteria dalla riserva di carica di 45 mesi.

Classics Quartz
Classics Quartz 1

Tre sono le varianti disponibili, due con cinturino in pelle e impunture a contrasto con finitura in Nabuck; una con bracciale in acciaio a tre maglie.

Il prezzo scende notevolmente fissandosi a 595 euro per la versione con cinturino e 695 euro per quella con bracciale in acciaio.

conclusioni

Trovo molto interessanti questi nuovi orologi da Frederique Constant, un marchio che sicuramente è sinonimo di lusso ma che tuttavia, grazie ai suoi modelli della linea Classic, rende l’orologeria un po’ più democratica.

Non mi convincono molto, invece, i modelli GMT perché non credo che il prezzo rispecchi il valore dell’orologio e anche perché servono solo cento euro in più per avere un automatico al polso. Stiamo parlando pur sempre di un quarzo in cui anche la funzione GMT è semplicemente demandata a un circuito; ovviamente è un mio pensiero.