CITIZEN ECO DRIVE CRONO SPORT

Citizen Eco Drive Crono Sport

Può un orologio raggiungere una riserva di carica di ben 270 giorni? Se andiamo a guardare alla tecnologia Eco Drive di Citizen, la risposta è senza dubbio affermativa.

Di solito in orologeria si tende a dare la preferenza ai movimenti meccanici ma molto spesso non ci si rende conto che anche dei semplici orologi al quarzo possono nascondere delle innovazioni non trascurabili. Proprio questo accade con i modelli di Citizen; orologi che offrono sia movimenti meccanici di buona fattura ma soprattutto dei quarzi alimentati dalla tecnologia proprietaria Eco Drive che ne garantisce una riserva di carica di circa sei mesi grazie a delle celle solari integrate (ricordiamoci che parliamo pur sempre di un marchio che vanta la migliore precisione al mondo con il suo Caliber 0100, con uno scarto di soli +/-1 secondo all’anno).

Oggi vi parlerò di un orologio della collezione OF, il primo delle novità 2021, dall’aspetto moderno, sportivo ma soprattutto alimentato da questa straordinaria tecnologia. Il modello in questione è il Citizen Crono Sport delle referenze CA4484/85/86

Citizen Crono Sport 1
Citizen Crono Sport 2
Citizen Crono Sport 3
Citizen Crono Sport 4

LE CARATTERISTICHE

All’apparenza si presenta come un classico cronografo sportivo dalla cassa in acciaio da 43 mm dall’ottima spazzolatura frontale che si alterna alla parte lucida sui fianchi e sui biselli, alternanza molto apprezzabile su orologi di questa fascia di prezzo.

Come ogni cronografo che si rispetti, sono presenti i tipici pulsanti laterali, in questo caso a pompa con un bell’anello circolare di colore arancio che ne evidenzia la cura dei dettagli. Semplice corona a pressione, invece, al centro ma molto curata anche se abbastanza anonima in quanto manca qualsiasi riferimento al proprio marchio.

Citizen quadrante blu

Disponibile in quattro varianti (una PVD nero), tutte si caratterizzano per la lunetta di colore nero matt sulla quale spicca la scala tachimetrica. Peccato solo per il vetro minerale, caratteristica che accompagna la quasi totalità degli orologi Citizen di questa categoria.

Il fondo invece è a vite, il classico di Citizen con il logo al centro inciso; tuttavia, in grado di garantire al Crono Sport una impermeabilità di 100 metri.

Citizen Crono Sport 6
Citizen Crono Sport 7

Ciò che mi colpisce è il design del quadrante, disponibile in blu, nero o verde. Il dettaglio maggiormente apprezzabile è la tridimensionalità dell’anello esterno dal colore brillante, elevato rispetto alla parte centrale, opaca, che raccoglie i tre contatori lavorati guilloché circolari. Quello a ore 3 indica le 24 ore, quello a ore 6 invece i piccoli secondi mentre l’ultimo, a ore 9, indica i minuti cronografici.

Quadrante Citizen Crono Sport

Molto belli i dettagli arancione, che richiamano i pulsanti crono, evidenziano il contorno del contatore dei piccoli secondi e il primo quarto del giro delle ore.

Gli indici sono applicati e la luminescenza è lasciata invece a dei dot posti in loro corrispondenza; le sfere centrali sono a bastone luminescenti, mentre la sfera dei secondi cronografici spicca per il suo colore arancione. La data è tra le ore 4 e 5.

IL MOVIMENTO ECO DRIVE

Movimento Eco drive

Come già è stato introdotto in apertura, il movimento di questo orologio è un quarzo di Citizen con tecnologia proprietaria Eco Drive. È un sistema che prevede una cella solare che converte ogni forma di luce in energia, da quella prodotta dai raggi del sole a quella fioca fornita da una semplice lampadina.

La riserva di carica è di 270 giorni; questo significa che, a piena energia, qualora venisse risposto in un cassetto, continua a scandire il tempo per circa sei mesi.

In questo particolare orologio, ovviamente è presente la funzione crono a 1/5 di secondo fino a 60 minuti.

CONCLUSIONI

Inizia molto bene il 2021 per Citizen con all’attivo diversi nuovi modelli ma la mia attenzione si è focalizzata soprattutto sul modello Crono sport, un orologio caratterizzato dalla sportività allo stato puro (anche se forse scimmiotta un po’ la silhouette del Tag Heuer Carrera Sport Chronograph, ma è solo un mio parere).

Nel complesso però mi sembra un orologio molto ben costruito con dettagli di rilievo; peccato solo per il vetro minerale che di certo non garantisce quel senso di sicurezza contro i graffi.

In definitiva mi sembra un orologio ben riuscito che credo darà soddisfazioni alla Casa giapponese in termini di vendite grazie anche al prezzo di listino di 219 euro; tuttavia, non penso sia molto difficile strappare prezzi migliori presso i concessionari.

ti potrebbe interessare