C63 SEALANDER, L'OROLOGIO CHE DEVI AVERE

Può un orologio ricoprire il ruolo di passe-partout ed essere il perfetto alleato di ogni stile di abbigliamento?

Questa è la domanda alla base del concetto dei nuovi orologi di Christopher Ward della collezione C63 Sealander. Orologi che incarnano lo spirito dei “tuttofare” spaziando dalle calde giornate in spiaggia alle riunioni d’affari pomeridiane sulle note di un’unica parola d’ordine: C3 Sealander.

Tre segnatempo che, seppur diversi nello stile, hanno un’unica chiave di lettura rappresentata dalla forma della cassa rotonda in acciaio inossidabile Light-catcher del marchio inglese e dalla impermeabilità di 150 metri. Andiamo a vedere in dettaglio questi nuovi orologi nell’ordine: C3 Sealander Elite, GMT e Automatic.

C3 SEALANDER ELITE

C63 SEALANDER ELITE2
C3 SEALANDER ELITE 3

Diametro di 40mm e spessore di soli 10,70mm per la sua cassa in titanio di grado 2, la cui peculiarità è rappresentata dalla nuova corona retrattile. Fondello a vite che mostra il movimento sottostante e vetro zaffiro sono elementi quasi scontati ormai in orologi di questo genere.

La grande attenzione per i dettagli è riposta nel quadrante nero opaco con finitura grené sul quale sono stati applicati gli indici riempiti di SuperLuminova che si interrompono proprio a ore 6 per fare posto alla finestra data che, grazie allo stesso colore di fondo della data, non sporca minimamente il quadrante.

Sfere di ore e minuti sono in SuperLuminova (apprezzo particolaremnte il freccione delle ore) e non può mancare la caratteristica sfera dei secondi con il tridente. Del quadrante mi piace molto il rehaut con numeri arabi a intervalli di cinque minuti e la tridimensionalità data dagli incavi che riempiono gli spazi tra un indice e l’altro.

C63 SEALANDER

Tre configurazioni possibili: una con bracciale in titanio con microregolazione e sgancio rapido, una con cinturino in nylon ecologico creato in collaborazione con Tide e realizzato con plastica oceanica riciclata e infine uno ibrido in gomma e cordura (come quello del C60 Lympstone).

Il movimento è un Sellita SW200 elaboré certificato COSC con rotore personalizzato con finitura a Colimaçoné. Movimento affidabilissimo con 26 rubini e 28.800 alternanze orarie che garantisce una riserva di carica di circa 38 ore. Ovviamente l’affidabilità è quella di +6/-4 secondi al giorno.

A mio avviso il lavoro svolto su questo modello è davvero di alto livello e come sempre i prezzi sono democratici oscillando da 1450€ per le versioni con cinturino ai 1750€ per quella con bracciale.

C3 SEALANDER GMT

C63 GMT
C63 SEALANDER GMT 4

Su questo modello sono apprezzabili i 39mm di diametro e gli 11,85mm di spessore che lo rendono il compagno perfetto di ogni polso.

La caratteristica che subito salta all’occhio è la lunetta 24 ore in acciaio e il quadrante, disponibile sia in nero che bianco, pulito con l’unica particolarità di colore data dalla sfera GMT arancione.

C63 SEALANDER GMT5
C63 GMT 3
c63-sealander-g-m-t-(black-hybrid-strap), - +-ª795,-www.christopherward.com-(3).jpg

Classici indici a bastone per il giro delle ore con SuperLuminova e finestrella, come per il primo orologio a ore 6 con lo sfondo data dello stesso colore (particolarità non sempre scontata e che elogia l’attenzione per i dettagli della Maison).

Per quanto riguarda le configurazioni, queste sono uguali all’Elite con l’aggiunta di un ulteriore cinturino in pelle vintage nero o marrone.

C63 SEALANDER GMT 6
c63-sealander-g-m-t,-from - +-ª795,-www.christopherward.com-(15).jpg

Il movimento in questo caso è un Sellita SW330 di grado elaboré, calibro dotato di secondo fuso orario con 25 rubini e 28.800 alternanze orarie e riserva di carica di circa 56 ore. Completa la finitura il classico rotore personalizzato di Christopher Ward.

c63-sealander-g-m-t,-from - +-ª795,-www.christopherward.com-(16).jpg
C63 SEALANDER GMT 7

A essere sinceri non mi colpisce molto questo orologio nonostante sia bello esteticamente; forse il fatto di essere veramente simile nel design del Rolex Explorer II credo lo penalizzi fortemente. È vero, ci sono tante differenze con il modello della Casa Coronata, come le sfere di ore e secondi, gli indici, la sporgenza delle spallette proteggi corona, ecc… ma credo proprio che si sia peccato d’ingegno stavolta.

Un punto di forza può essere sicuramente trovato nel prezzo di 995 euro per la versione con cinturino e 1150 euro per quella con bracciale.

C3 SEALANDER AUTOMATIC

C63 SEALANDER AUTOMATIC 3
c63-sealander-automatic-(black-&-orange-t-i-d-e-strap, - +-ª595,-www.christopherward.com-(2).jpg

Il più economico dei tre ma non per questo quello meno importante.

Nella forma è molto simile al GMT con 39 mm di diametro cassa e uno spessore un po’ più ridotto di 11,25 mm.

C63 SEALANDER AUTOMATIC 5
C63 SEALANDER AUTOMATIC 7
c63-sealander-automatic-(black-voak-strap), - +-ª595,-www.christopherward.com-(4).jpg

Nulla da aggiungere al precedente, nemmeno nei colori del quadrante che possono essere in nero o bianco, se non la mancanza della lunetta delle 24 ore che in questa versione si presenta in acciaio liscia. Anche nella parte posteriore è uguale con gli incavi allungati per svitare il fondello a vista.

Un classico solo-tempo dalle linee pulite con i dettagli di colore arancione dati dal finale della sfera dei secondi con il tipico contrappeso a forma di tridente e dots sul rehaut a intervalli di cinque minuti che danno un aspetto quasi giocoso.

c63-sealander-automatic,-from - +-ª595,-www.christopherward.com-(13).jpg

Il movimento al suo interno è un Sellita SW200 elaboré con rotore personalizzato. Movimento uguale al modello Elite descritto in precedenza ma senza certificazione COSC, mancanza che ovviamente amplia la tolleranza a +/-20 secondi al giorno.

I prezzi sono molto più bassi rispetto ai due modelli precedenti oscillando dai 750 euro circa delle configurazioni con cinturino a circa 870 euro di quella con bracciale.