LA LINEA PRESAGE

Presage Arita Porcelain Dial

Non c’è bisogno di fare troppi preamboli per introdurre un marchio che dell’orologeria mondiale ne ha fatto la storia.

In Giappone sono molto attenti riguardo alla valorizzazione dei propri prodotti; un popolo come questo, capace di valorizzare anche i prodotti rotti con la tecnica del Kintsugi, come potrebbe non presentare oggetti nuovi di alto livello?

Seiko lo sa benissimo, riuscendo a combinare il senso estetico giapponese con l’artigianalità tradizionale e l’orologeria meccanica. Da questa combinazione di elementi nasce la linea Presage e soprattutto il capolavoro di cui andremo a parlare, il Seiko Presage Arita Porcelain Dial, una serie limitata di 2000 pezzi.

ARITA PORCELAIN DIAL

Da cosa trae ispirazione quest’orologio?

Ciò a cui si ispira questo Seiko è il periodo Heian (794 – 1185), un periodo culturalmente ricco, prospero, in cui si sviluppò notevolmente la produzione letteraria e artistica e la cultura aristocratica giapponese.

Uno dei passatempi più in voga era il Suigetsu, che letteralmente significa “Acqua e Luna”, ovvero il guardare il riflesso della Luna sugli specchi d’acqua; un’immagine che dona calma e serenità, come sereno deve essere lo specchio d’acqua per poter riflettere pienamente la Luna. Questa purezza ha fatto si che venisse alla luce il Presage Arita Porcelain Dial.

Non a caso il quadrante di questo orologio è fatto di porcellana di Arita; questa nel suo bianco candido, chiamata Hakuji, simboleggia la purezza e allo stesso tempo la tradizionalità della lavorazione giapponese, messa in pratica dalle abili mani del maestro Hiroyuki Hashiguchi e da una fabbrica che produce porcellana di Arita dal 1830.

Per la creazione dei quadranti di questo presage si utilizza una porcellana con un processo che la rende quattro volte più resistente di quella tradizionale. Questa è smaltata in bianco puro e tagliata circolarmente nelle dimensioni del quadrante a simboleggiare la Luna riflessa sull’acqua. I colori scelti per questo modello sono appunto il bianco e il blu che rappresentano anche quelli tipici delle pitture sulle porcellane di Arita.

CARATTERISTICHE DEL SEIKO ARITA PORCELAIN DIAL

La cassa dell’orologio è in acciaio 316L delle dimensioni di 40,60 mm di diametro, 14,10 mm di spessore e lug to lug di 48,80 mm. Le forme sono quelle classiche di un dress watch, sinuose da ansa ad ansa con la lunetta, che si erge dalla carrure, bombata. Al suo interno troviamo un vetro zaffiro a doppia curvatura con trattamento antirflesso sulla parte interna; questa soluzione garantisce una leggibilità massima.

Arita Porcelain Dial

Come di consuetudine, a ore 3, sporge la corona a vite che consente la carica manuale dell’orologio, zigrinata e con la tipica “S” incisa di Seiko; secondo me un po’ troppo grossa per questo tipo di orologi, garantisce una impermeabilità di 100 metri.

Il fondello è anch’esso avvitato e consente la visione del movimento interno grazie a un vetro zaffiro. Sulla parte in acciaio del fondello sono incisi numero di serie e la dicitura Limited Edition.

fondello Arita Porcelain Dial

Il cinturino regala quella sensazione di preziosità che l’orologio merita; è in coccodrillo di colore blu, come a ricordare il secondo elemento del Suigetsu, ovvero l’acqua calma. La chiusura è a deployante con rilascio a pulsante.

IL QUADRANTE

Ciò che salta subito all’occhio è la bellezza del quadrante, di un bianco puro, dalla forma rotonda, come a ricordare, invece, il primo elemento del Suigetsu, ovvero la Luna.

Dal nome del modello, è realizzato in porcellana di Arita con un processo a più fasi, in maniera artigianale ad alte temperature.

Al suo interno tutto è smaltato, dal rehaut di colore grigio chiaro ai numeri romani di colore blu.

Il bellissimo carattere della porcellana è accentuato dalla presenza di due contatori incavi, quello della data e quello della riserva di carica, rispettivamente a ore 6 e 9, che regalano al quadrante un suggestivo effetto 3D.

Anche le sfere sono di colore blu, in stile spade pointers, con la sfera dei secondi che presenta una mezza luna come contrappeso alla sua estremità.

quadrante Arita Porcelain Dial

IL MOVIMENTO

Seiko è nota per la realizzazione dei propri movimenti e quello inserito all’interno del Presage Arita Porcelain Dial è il 6R27, un movimento con nessun tipo di finitura di pregio se non per il rotore a Côtes de Genève.

Un calibro di 27,40 mm di diametro per 5,32 mm di spessore avente massa oscillante bidirezionale, 29 rubini e 28.800 A/h; la riserva di carica è di circa 45 ore e la precisione dichiarata è di +25/-15 sec. al giorno.

CONCLUSIONI

Le limited edition si sa, sono sempre un modo per far parlare di sé. Nel caso di questo Seiko Arita porcelain Dial, le caratteristiche sono di alto livello, a partire dallo stesso quadrante in porcellana realizzato con quella cura artigianale che merita.

Tuttavia, l’unica cosa che non mi colpisce è il movimento, che seppur affidabile, non lascia alla vista la giusta attenzione che l’orologio merita. Non pretendo la finitura di quelli montati sui Grand Seiko ma, una maggiore lavorazione, un movimento elaboré, sarebbe stato molto più gradito; stiamo pur sempre parlando di un’edizione limitata dal costo di 2100€.

scatola Arita Porcelain Dial

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>