Glashütte Original e il Tourbillon volante di Alfred Helwig

Il 2020 non è ancora finito per Glashütte Original e nonostante tutte le vicissitudini di questo periodo da ricordare, la Maison di casa Swatch vuole celebrare il maestro orologiaio Alfred Helwig, nato proprio a Glashütte nel 1886 e noto per la sua invenzione del tourbillon volante del 1920.

La celebrazione è resa evidente da un nuovo modello in edizione limitata di soli 25 esemplari sul quale si cela l’invenzione del Maestro Helwig, sulla base di quel tourbillon realizzato da Abraham-Louis Breguet, brevettato nel 1801.

Una forma di festeggiamento dei 100 anni dell’invenzione caratterizzata da un solo punto di ancoraggio nel lato inferiore, a differenza del classico tourbillon fissato su entrambi i lati.

ALFRED HELWIG TOURBILLON 1920 L.E.

L’alta orologeria di Glashütte Original si manifesta in tutta la sua potenza con questo orologio tributo. Cassa in oro rosa dalle forme classiche con 40 mm di diametro e soli 11,60 mm di spessore.

Il suo quadrante raffinato è messo in rilievo da un vetro zaffiro, presente anche sulla parte posteriore del fondello a evidenziare invece la bellezza delle finiture del movimento.

Decisamente sobrio, il quadrante si caratterizza per il suo materiale in oro massiccio con argentatura a freddo eseguita a mano successivamente; segno di grande maestria artigianale.

Possiamo notare il rehaut a “Chemin de fer”, presente anche sul contatore dei piccoli secondi a ore 6 sul quale spicca pure la scritta Tourbillon, come a dimostrare che c’è oltre a ciò che è immediatamente visibile. La preziosità dell’orologio è accentuata anche dai dettagli in oro rosa d’indici a e sfere a bastone, eccezion fatta per quella dei piccoli secondi azzurrata.

Chiude la sfilata dei particolari preziosi un cinturino in pelle di alligatore della Louisiana marrone con chiusura ad ardiglione in oro rosa.

Sebbene il quadrante risulti pulito così come le forme generali dell’orologio, è sulla parte posteriore che i dettagli si fanno davvero molto interessanti.

IL MOVIMENTO

Raffinatezza ed eleganza si mescolano per dare vita al movimento di manifattura 54-01 a carica manuale con una straordinaria riserva di ben 100 ore.

Ovviamente l’elemento di spicco di questo calibro è il tourbillon volante filigranato. Numerose sono poi le finiture, dalla lavorazione a raggio di sole del bariletto alle Côtes de Genève della patina a ¾; le viti azzurrate si aggiungono a tutte le parti lucidate e ai castoni in oro montati a vite.

Il bilanciere e lo scappamento ruotano sul loro asse di 360 gradi in un minuto, così il tourbillon è in grado di controbilanciare efficacemente l’influsso negativo della forza di gravità sulla precisione.

Questo movimento dal diametro di 30,20 mm e spesso solo solo 6 mm può contare sulla presenza di 20 rubini + 2 diamanti e si muove a 21.600 alternanze orarie.

CONCLUSIONI

Inutile ricordare il prestigio della Maison Glashütte Original. Confermato anche alla fine di questo anno con un pezzo di alta orologeria in edizione limitata di soli 25 pezzi; un gioiello di rinomata fattura.

Il Tourbillon 1920 rappresenta senza dubbio uno di quegli oggetti appannaggio di pochi, non solo per la ridottissima quantità prodotta ma anche per il suo prezzo da capogiro di 123.100 euro.

Sono davvero molto colpito dall’eleganza e dalla pulizia del quadrante che a differenza di molti altri orologi lascia più spazio alla magnifica visione posteriore di un movimento di manifattura di pregio.

Lascia un commento